Si profila una risposta straordinaria del popolo Veneto a chi ha deriso, minimizzato o politicizzato il bisogno di autonomia, che non è altro che la consapevolezza di gestire bene, in modo responsabile una parte della ricchezza che milioni di persone e imprese operose quotidianamente producono.

Un risultato che spazza via chi pilatescamente, non avendo il coraggio di dire che era contro l’autonomia, ha fatto il gioco dell’invito all’astensione, della storiella del “referendum inutile”, dello spreco di denaro….a chi anche della stampa e dei media ha svilito negli anni questa istanza di autonomia, e in questi mesi ha messo il silenziatore sul referendum. Un messaggio netto ad un governo, che solo sulla spinta del Referendum, ha fatto il teatrino del negoziato su alcune competenza all’Emilia Romagna. Oggi vince la democrazia, la volontà popolare che non si può ignorare, perché questo Popolo chiede di intraprendere un percorso nel solco della Costituzione Italiana. Viva il Veneto, viva l’Italia!