Le richieste della sindaca Raggi sono assolutamente legittime in tema di soldi e poteri speciali.

La sindaca ha denunciato una situazione di carenza dei fondi dovuta a una pregressa situazione sul bilancio molto molto complicata e poi ci ha riferito di complicazioni burocratiche: il classico cumulo di rifiuti che rimane perchè non si sa più dove portarlo via. Dopo l’esperienza negativa avuta nel nostro paese con la gestione dei fondi da parte degli enti locali, ci vuole un patto ma anche un cronoprogramma perché i cittadini italiani non sono più disponibili a mettere mano al portafoglio in situazioni in cui non si sa come i soldi vengono spesi. L’audizione di oggi è stata estremamente interessante, nonostante il clima politico caldo che c’era, per degli spunti affinché la relazione finale vada in questa direzione: cioè una strategia che preveda magari più risorse e poteri per le amministrazioni locali a fronte però di programmi concreti che possano cambiare la vita delle persone.

video TG LA7

 

video LA7 L’ARIA D’ESTATE

video TG Parlamento