Oltre 15 milioni di italiani vivono nelle periferie delle grandi città. Ogni giorno devono fare i conti con servizi pubblici scadenti, insicurezza, fragilità economiche e sociali.serie è attuabile

Insomma, anche, se non soprattutto, a causa delle non scelte o delle scelte sbagliate operate in questi anni dalla cattiva politica un quarto circa di tutta la popolazione del nostro Paese è penalizzata, abbandonata, ghettizzata. Siamo di fronte a una vera e propria emergenza democratica che non può più essere sottaciuta, ma che va affrontata con decisione e risolutezza. Non è un caso, infatti, che l’unica coalizione politica che ha elaborato un progetto serio e attuabile di riqualificazione urbana e sociale delle periferie delle nostre grandi città è quella di centrodestra: investimenti pubblici e privati mirati, sostegno e coinvolgimento delle associazioni, modello Giuliani per garantire la sicurezza urbana e nuove politiche della casa. Mentre gli altri partiti non si pongono neanche il problema delle periferie, noi elaboriamo idee e progettiamo soluzioni concrete e realizzabili. Gli italiani sapranno chi scegliere.