Qualora si dovesse decidere l’impiego di unità delle forze speciali dell’Esercito il Libia in operazioni decise dal Presidente del Consiglio di concerto con il Copasir e lo Stato maggiore sarà perfettamente legittimo. Il Parlamento infatti, il 15 ottobre 2015 in seno al decreto di rifinanziamento delle missioni internazionali, ha approvato al larga maggioranza (con voto a favore dei 5 stelle e astenuti Sel) L’ART 7 Bis di cui sono stato presentatore, che autorizza appunto l’impiego di queste unità speciali con prerogative funzionali dei servizi. Non si tratta del dispiegamento di un contingente, ma di azioni mirate a tutela degli interessi nazionali (persone o interessi economici dell’Italia o dell’Europa), che necessitano di una filiera di comando rapida e di competenze per essere portate a termine. Questo tipo di approccio, tra le altre cose, può rappresentare una modalità più efficace e prudente del dispiegamento di un contingente in un luogo come la Libia in cui operano ad oggi centinaia di gruppi armati fuori controllo, molti dei quali nel network dell’ISIS.