Ho presentato una interrogazione parlamentare ai Ministri della salute e delle politiche agricole alimentari e forestali, chiedendo “quali iniziative urgenti, al di là delle richieste da avviare in sede europea, abbiano intenzione di porre in essere per una corresponsione in tempi brevi degli indennizzi relativi sia ai danni diretti che a quelli indiretti, ovvero di quali notizie disponga il Governo in merito alla mancata utilizzazione del vaccino nel caso specifico di quest’ultima epidemia”

Nel corso di quest’anno l’influenza aviaria ha colpito alcune regioni del nord Italia, in particolare il Veneto dove si contano già  oltre 40 aziende interessate sia da focolai che da abbattimenti preventivi che hanno comportato l’eliminazione di oltre 300 mila capi”.