IMG_8851Dopo aver militato per molti anni nell’associazionismo cattolico, ho deciso nel 2005 di impegnarmi direttamente in Politica.

Ho risposto positivamente alla chiamata di Massimo Carraro che era il candidato per la presidenza della Regione nel 2005 e sono stato eletto in Consiglio Regionale del Veneto con una lista civica. Durante il corso della VIII legislatura mi sono occupato in modo particolare dei temi del lavoro, delle attività produttive e della formazione professionale.

Dall’aprile 2010 in seno al Consiglio Regionale ho confermato il mio impegno nella commissione che si occupa di scuola e formazione, e mi sono occupato anche di sanità, sociale, bilancio e relazioni internazionali.

Ho partecipato alla fase costituente del PD nel novembre del 2007 e ho rivestito ruoli nazionali e regionali nell’organizzazione fino al 18 marzo 2011, data in cui ho deciso di lasciare il partito, dopo essermi fatto carico di un lungo dibattito interno, denunciando ripetutamente la distanza e il tradimento del progetto originario, di un partito moderno, plurale e autenticamente riformista.

Ho aderito nel 2011 ad Italia Futura riconoscendomi nelle iniziative culturali e politiche della Fondazione promossa da Luca Cordero di Montezemolo di cui sono diventato coordinatore regionale per il veneto.

Ho accolto con entusiasmo la scelta di impegno politico di Mario Monti.

Attualmente sono deputato della Repubblica Italiana nel gruppo politico di Area Popolare.