E’ stata presentata presso il Senato della Repubblica, dopo mesi di lavoro di un gruppo di giovani e amministratori, l’associazione POLITICA IN FORMAZIONE.
La scelta della sede ha un valore prettamente simbolico in quanto storicamente il Senato è stato culla e baricentro della politica ed è proprio da questo presupposto che l’associazione vuole partire e prendere slancio per iniziare questo cammino che porterà tutti gli interessati a lavorare sul tema della formazione/informazione mirando principalmente ai contenuti e alla qualità.

Riporto qui di seguito il testo del Presidente dell’associazione.

Oggi più che mai per amministrare c’è bisogno di POLITICA di qualità.

Per fare la buona Politica servono percorsi formativi solidi che portino un avvicinamento graduale e consapevole alle cariche istituzionali che poi si andranno a ricoprire nel tempo.

Purtroppo i partiti negli anni hanno perso o ridotto la buona abitudine di FORMARE la classe dirigente politica o di creare percorsi per avvicinarsi all’impegno politico: la nostra organizzazione intende agire proprio su questa lacuna.

Come è stato rappresentato nel LOGO, l’associazione si propone come obiettivo fondamentale di lavorare su due livelli strettamente interconnessi: LA FORMAZIONE e L’INFORMAZIONE.

La formazione rivolta più per gli addetti ai lavori e l’informazione per dare maggiore conoscenza e consapevolezza ai cittadini sui temi di attualità politica.

Nello statuto dell’associazione (che potete scaricare nel sito internet) abbiamo sottolineato che ci ispiriamo ai principi di solidarietà sociale ed economica, di uguaglianza, di equità, di giustizia, di progresso civile e democratico, di difesa e di promozione dei diritti fondamentali delle persone.

É proprio da questi principi che si vuole partire, mettendo al centro di tutto la PERSONA promuovendo i valori della libertà, della responsabilità e del merito.

Nella vita, nel lavoro e anche nella politica quello che fa davvero la differenza è la PERSONA perché contribuisce a far nascere le idee e a dare spessore qualitativo a quelle scelte e azioni che poi ricadono nella vita di tutti i giorni.

L’associazione nasce anche dal desiderio di mettere a sistema l’esperienza di tutti coloro che si impegnano e si sono impegnati concretamente ogni giorno nell’attività politica e associativa senza fare nessun tipo di distinzione partitica.

Molte volte non ci rendiamo conto del capitale umano che ci circonda e di come potrebbe contribuire a migliorare la nostra società e il nostro vivere quotidiano.

Lo sappiamo, impegnarsi per il bene comune non è facile e soprattutto non è facile quando si assumono incarichi amministrativi a qualsiasi livello.

Vogliamo partire dal desiderio di partecipare attivamente all’impegno politico, ma in un’ottica di qualità: è questa caratteristica che farà la differenza da qui in avanti, pensando soprattutto al futuro e a chi verrà dopo di noi.

Purtroppo in questi tempi la politica non sta bene, lo diciamo perché ha perso fascino, stile, credibilità e anche qualità.
Non è una questione di appartenenze di partito, di vecchi o giovani, di donne o uomini ma è una questione di metodo e di approccio a questo nobile servizio che si dovrebbe fare al paese.
Nonostante questo noi siamo sicuri che la politica ha la febbre ma non è malta terminale e possiamo ancora rilanciare positivamente il ruolo sano della POLITICA lavorando sull’ABC, sulle basi, sulle fondamenta.

Creare occasioni di formazione, informazione e confronto sui temi di attualità è l’occasione per far crescere la consapevolezza nelle persone di cosa significa far politica con P maiuscola.

Bertolt Brecht sosteneva che il peggior analfabeta è l’analfabeta politico cioè colui che non si interessa, non conosce, non conosce il ruolo e l’importanza della politica ma allo stesso tempo la denigra.

La buona Politica è anche ESEMPIO EDUCATIVO che tutti noi dobbiamo dare come persone.
É un’occasione di rilancio, di voglia di mettere insieme il meglio che si possa esprimere in termini di competenze e di disponibilità verso una comunità, a qualsiasi livello.

Noi partiamo, ci crediamo e ci mettiamo in gioco con la speranza che questo lavoro serva a noi ma soprattutto serva al nostro paese e alle generazioni future.

Il Presidente

Marco Garbin