Colgo l’occasione degli auguri per le Festività Natalizie per condividere alcune riflessioni nella prospettiva del 2016.

L’anno che sta per venire, si presenta denso di novità per il nostro Paese sia sul piano interno che su quello della politica estera.

Il 12 gennaio la Camera dei Deputati approverà in ultima lettura la Legge di Riforma della Costituzione, che sarà sottoposta in autunno al referendum confermativo.

Sarà l’avvenimento più importante di una legislatura “costituente”, all’indomani del quale l’Italia potrà contare su un sistema istituzionale più efficace, semplice, veloce e meno costoso.

La crescita economica, prevista anche per il 2016 e il contrasto all’eccesso della spesa pubblica, consentiranno nel corso dell’anno di mettere in cantiere altre importanti riforme di carattere economico, in primis l’alleggerimento della pressione fiscale.

Sul piano internazionale il 2016 sarà l’anno della “corsa” per la Casa Bianca. La campagna elettorale per designare il successore di Barak Obama offrirà delle indicazioni importanti sul ruolo e che gli USA svolgeranno rispetto alle crisi internazionali. In particolare il rapporto con l’Iran, la repubblica popolare Cinese e la Federazione Russa.

L’Italia sarà chiamata anche nel 2016 ad un ruolo rilevante nello scenario del Mediterraneo e del Medio Oriente, rispetto alle crisi in Siria e Iraq dove la presenza dell’ISIS continua a rappresentare un elemento di instabilità e di rischio.

Inoltre il recente accordo sul governo di Unità nazionale in Libia, vedrà il nostro Paese in prima linea nell’opera di stabilizzazione e ricostruzione.

Nel rinnovare a Te e alla tua famiglia gli auguri di Buon Natale e di un felice 2016, desidero infine rivolgere un pensiero particolare ai 5.500 militari Italiani che sono impegnati nelle missioni internazionali e che trascorreranno le festività in Libano, Afganistan, nel Corno d’Africa o in navigazione sulle navi della Marina Militare.

Buon Natale e buon 2016 !